Artiglio del diavolo- Harpagophytum Procumbens

€12,50
* IVA Incl. Escl. Costi di spedizione
Numero dell'articolo:: E003

Artiglio del diavolo: conosciuta pianta medicinale con effetti di vasta portata

L'artiglio del diavolo (Harpagophytum Procumbens) viene dall'Africa ed è chiamato anche Trampelklette o Artiglio del diavolo africano. La specie vegetale è originaria del Sudafrica e delle steppe della Namibia ed è ampiamente conosciuta per le sue proprietà curative. I principi attivi con effetti positivi sono in particolare arpagide, procumbide, arpagoside, iridoidi glicosidi, fenilpropanoidi, triterpeni, flavonoidi, acidi grassi insaturi, acido clorogenico e acido cinnamico. L'artiglio del diavolo è usato per scopi medici, specialmente nell'osteoartrite e altri disturbi della mobilità. A causa delle sostanze amare che contiene, la pianta stimola la digestione e l'appetito. L'efficacia della pianta è stata dimostrata in diversi studi. Effetti positivi sono stati osservati nelle seguenti malattie, tra le altre:

- Malattie del sistema muscoloscheletrico
- Dolore nella zona della colonna vertebrale lombare
- perdita di appetito
- problemi digestivi
- Dolore articolare nella malattia di Crohn
- cefalee
- nevralgie
- tendinite
- lombaggine
- Malattie reumatiche croniche
- Ferite, bolle e ulcere 

Nell'applicazione medica dell'artiglio del diavolo, le radici di stoccaggio sotterraneo della pianta sono utilizzate in via prioritaria, che può pesare fino a 600 grammi. Le radici principali dell'artiglio del diavolo sono conservate in modo che si possano formare nuovi germogli laterali. Le radici rimosse vengono frantumate ed essiccate. La coltivazione della pianta al di fuori dell'Africa è estremamente difficile, motivo per cui la maggior parte delle preparazioni sono basate sugli artigli del diavolo, che vengono coltivati nel continente. L'effetto curativo della pianta è noto da diversi secoli. In Africa, la pianta è stata utilizzata in particolare per trattare i problemi digestivi e il dolore. La conoscenza è stata portata in Europa circa 100 anni fa. Il nome dell'artiglio del diavolo è riconducibile ai frutti spinati. "Phytum" significa pianta e "Harpagos" significa rampicante. Più di 2.000 specie diverse sono conosciute sul globo terrestre. Tuttavia, l'artiglio del diavolo è l'unica pianta con un comprovato effetto medicinale. 

Da sapere sull'artiglio del diavolo

Teufelskrallen sono stati conosciuti nei secoli precedenti prima solo per le loro materie amare, con cui i succhi digestivi e lo stomaco può essere stimolata. Le chele essiccate sono state trasformate in tè per il trattamento. In tempi più tardi, si è saputo che la pianta ha proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie e può anche aiutare con le malattie degenerative. Un vantaggio fondamentale risiede nelle vantaggiose proprietà: gli artigli del diavolo sono molto più tollerati dei tradizionali antidolorifici, motivo per cui sono perfettamente adatti al dolore cronico. Le radici essiccate sono utilizzate nella produzione di farmaci. Gli estratti sono perfettamente dosati e garantiscono un'elevata efficacia. Grazie alla loro enorme efficienza, gli artigli del diavolo sono diventati una parte importante della fitoterapia moderna. I poteri curativi della pianta aiutano soprattutto le persone con artrosi, malattie reumatiche, usura delle articolazioni e malattie articolari. Nella terapia del dolore, la pianta può essere utilizzata per disturbi lievi. La particolarità degli estratti è la loro elevata tollerabilità. Si noti che l'effetto è estremamente ritardato, cioè dopo circa due o tre settimane. I pazienti con diabete, calcoli biliari o malattie cardiovascolari devono consultare un medico prima di prendere questo medicinale. In caso di gravidanza, bambini e ulcere dello stomaco e del duodeno, l'applicazione deve essere interrotta. In generale, l'artiglio del diavolo è stato per secoli un mezzo collaudato e collaudato per combattere un'ampia gamma di malattie e ha sempre dimostrato la sua validità. Se si sceglie i nostri estratti, si può beneficiare di un dosaggio perfetto e la produzione da parte di produttori di marca noti e collaudati!

Effetto noto e approvazione nella medicina ortodossa

Gli effetti positivi dell'artiglio del diavolo sono riconosciuti anche dalla medicina ortodossa. I principi attivi contenuti aiutano in particolare contro reumatismi, gotta, artrite e osteoartrite. I nativi dell'Africa, della Namibia, del Madagascar e del deserto del Kalahari utilizzano la pianta soprattutto per le sue proprietà antinfiammatorie. Studi hanno confermato le proprietà positive della terapia del dolore nella medicina ortodossa. Durante le ricerche scientifiche è stato notato che la mobilità delle articolazioni è stata notevolmente migliorata. Le funzioni epatiche sono notevolmente aumentate a causa del rilascio di tossine. Il vantaggio fondamentale delle preparazioni di artiglio del diavolo risiede nella base vegetale, che rende gli estratti particolarmente ben tollerati.

0 stelle basate su 0 recensioni
Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? No Maggiori informazioni sui cookie »